3 cose che non devi perdere di vista a Kiev

Kiev è sicuramente una delle città da “scoprire”. Sebbene sia comunemente conosciuta “solo” come la capitale dell’Ucraina, e sebbene non ci siano molti monumenti noti al di fuori dei confini nazionali, in realtà basta passeggiare per le sue strade e visitare i numerosi piccoli negozi, ristoranti, musei e punti di riferimento turistici, per rendersi conto della straordinaria atmosfera di cui può godere questa città di tre milioni di abitanti.

Cattedrale di Santa Sofia

La Cattedrale di Santa Sofia è sicuramente una delle maggiori attrazioni della città. nominata come uno dei sette siti del patrimonio mondiale dell’UNESCO in Ucraina ed insignita dell’importante riconoscimento già negli anni ’80, fu costruita nel 1037 e prende il nome da Hagia Sophia. Essendo uno dei luoghi preferiti dai turisti, si consiglia di visitarlo prima di procedere oltre, e attendere un po’ per la possibile fila.

La Cattedrale è una delle più antiche e stupefacenti chiese di Kiev. Bellissimi murales, antichi mosaici e affreschi adornano l’interno. Nel corso degli anni sono state aggiunte altre strutture, ma sono comunque accessibili dietro il pagamento di un solo biglietto d’ingresso.

Chiesa di Sant’Andrea

Un altro importante punto di riferimento di Kiev si trova a Podil, uno dei quartieri più antichi della città, e fu costruito dall’architetto russo Bartolomeo Rastrelli ai tempi di Caterina la Grande.

La Chiesa di Sant’Andrea è un esempio lampante di quanto avveniva in passato, quando le chiese erano spesso costruite in alto su una collina, in modo che tutti potessero vederle. Pur non essendo più di natura religiosa, la chiesa ospita un’importante collezione di dipinti e sculture. Sant’Andrea era un santo patrono di Kiev, e l’impressionante architettura barocca riflette la sua importanza.

Museo Nazionale d’Arte dell’Ucraina

Tra gli altri punti di attrazione che riteniamo siano imperdibili durante una visita a Kiev, anche quello al Museo Nazionale d’Arte. Fondato nel 1897 da un mecenate di successo, Bohdan Khanenko, determinato a costruire il primo museo del paese, oggi rappresenta un edificio storicamente importante, che contiene una collezione di importanti sculture, opere d’arte e icone.

Sono rappresentati tutti i più noti artisti ucraini, sia locali che quelli che si sono trasferiti in altri Paesi e che hanno continuato la loro carriera artistica. Il museo mostra anche il lavoro di artisti contemporanei ed è riconosciuto in tutto il mondo come un’importante rappresentazione dell’arte dell’Europa orientale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.