Acquistare macchinari usati: un compito molto delicato

macchinari usati per molte aziende è sinonimo di risparmio: ciò non vuol dire, però, rinunciare all’efficienza dei sistemi produttivi, ovviamente a condizione che tutte le procedure previste dalle leggi siano rispettate. Uno dei riferimenti normativi in materia è rappresentato dal D. lgs. n. 81 del 2008, il Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, che al comma 1 dell’articolo 72 impone l’attestazione della conformità delle macchine che deve essere fornita da chi le vende o le cede con altre formule (per esempio la concessione in locazione finanziaria o il noleggio). Le cosiddette indicazioni procedurali per gli operatori dei servizi di vigilanza delle Asl mettono a disposizione ulteriori informazioni in proposito.

L’attestazione della conformità riguarda i requisiti di sicurezza di cui si parla all’allegato V del decreto legislativo menzionato in precedenza, ma un caso particolare è quello che si configura in presenza di permuta contro nuovo acquisto: in tale circostanza, infatti, non si concretizza il passaggio a un utilizzatore diretto, e di conseguenza non si può parlare di una effettiva intenzione di porre sul mercato uno strumento caratterizzato da specifici difetti o carenze. In sede di accertamento, comunque, è necessario accertare che il rivenditore abbia rispettato tutti gli obblighi previsti.

All’interno di ogni atto di compravendita che riguardi l’usato, è meglio annotare sempre non solo il nome del costruttore e il numero di matricola, ma anche la tipologia di macchina e il relativo modello. Se si tratta di attrezzature che presentano carenze dal punto di vista della sicurezza, inoltre, non deve mancare una dicitura in cui si afferma che la macchina nelle condizioni di fatto non deve essere immessa sul mercato senza che prima venga adeguata alle norme di sicurezza. La conformità dei macchinari usati ai requisiti di sicurezza, in sostanza, deve essere attestata in ogni circostanza in cui essi siano venduti da proprietari a utilizzatori diretti, come avviene nel caso del passaggio di una macchina da un datore di lavoro a un altro. Ciò vale anche per il noleggio.

Come si può intuire, dunque, l’acquisto di macchinari usati può essere considerato un compito molto delicato, ed è anche per questo motivo che non si può fare a meno di affidarsi a professionisti del settore per avere la certezza di non andare incontro a raggiri o imprevisti. Imcar vanta una lunga esperienza in questo settore, mettendo a disposizione della clientela calandre usate e altri macchinari in grado di garantire prestazioni al top per lungo tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.