Auto ibride, un business in continua crescita

Auto ibride: la nuova frontiera nel campo automobilistico

Auto elettriche e le scelte degli italiani

Quello delle auto ibride? È un mercato in continua crescita, tanto che quando si tratta di scegliere un nuovo veicolo, sono proprio queste quelle sempre più scelte, superando non solamente le benzinametano, quanto anche le benzina – gpl.

Le auto ibride, i dati di scelta

Il sito internet www.autoalbrici.it – un punto di riferimento per le quattro ruote nel milanese, e non solo – ci ricorda, in tal proposito, come nel corso del mese di settembre 2018 siano state scelte 7.374 unità per quanto concerne le gpl, con una flessione di quasi un quarto rispetto ai volumi di questi tempi, di un anno fa. Di contro, le ibride – sia nella versione standard che in quella plug-in – hanno visto la propria quota crescere del 28,2% a quota 7.736 unità immatricolate, superando così quelle gpl. Buona anche la prestazione delle elettriche, che possono vantare 489 esemplari scelti in tutta Italia: la loro quota di mercato è dello 0,39%.

Per quanto attiene i marchi più scelti, Toyota continua a dominare il comparto delle auto ibride, anche se il distacco rispetto ai concorrenti è inferiore, a causa di una competizione sempre più accesa e da un’offerta sempre più ricca.

A proposito di offerta, si noti come le proposte sono sempre più varie. Ai veicoli ibridi Kia Niro e Suzuki, infatti, si aggiungono i modelli delle nuove Audi mild-hybrid, particolari vetture che sono teoricamente classificabili come ibride, anche se hanno una tecnologia molto diversa, che non può utilizzare la sola propulsione elettrica per il movimento. I dati rischiano dunque di essere parzialmente “inquinati” da auto ibride che… tecnicamente ibride non sono, ma che comunque possono rappresentare un buon passo di avvicinamento nei confronti di questo settore.

Le auto elettriche

Passando poi alle auto elettriche, le Nissan Leaf sono le auto preferite dagli italiani, scelte in 170 casi a settembre e in 1.035 casi da inizio anno. Al secondo posto troviamo la Smart Fortwo, non particolarmente gettonata a settembre (71 unità), ma in grado di vantare 795 immatricolazioni da inizio anno grazie a una buona partenza del 2018. Al terzo posto la Renault Zoe, con 102 scelte di settembre e 654 da inizio anno.

Le altre auto hanno volumi di scelta particolarmente contenuti, ma notiamo una crescita delle Tesla, con il Model S in quarta posizione (201 immatricolazioni) e il Model X in quinta posizione (156 immatricolazioni).

E per il futuro? Rammentiamo – anche dando uno sguardo ai confronti su base annua dei dati statistici – come il ricorso alle auto ibride e alle auto elettriche sia sempre più frequente, e che tale appeal dovrebbe confermarsi anche nel corso dei prossimi anni, grazie a una maggiore convenienza di questi veicoli sul medio termine, e a una concorrenza crescente che sta arricchendo di opportunità il mercato.

Naturalmente, gli analisti auspicano che possano esservi interventi facilitatori anche da parte del governo, con dei bonus per la scelta di auto elettriche, ibride e meno inquinanti che andrebbero a rendere più incentivante e conveniente una simile opzione. Vediamo dunque come si muoverà il mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.