Carenza di vitamina B12, chi può soffrirne?

La vitamina B12 è un importante componente del nostro organismo ma, fortunatamente, non tutti sanno che la maggior parte delle persone nel mondo occidentale riesce a disporre abbastanza quantitativo di tale nutriente. Tuttavia, se non siete sicuri sul giusto quantitativo di vitamina B12 nel sangue, potete condividere tale riflessione con il vostro medico e capire se sia o meno il caso di fare un esame del sangue per controllare il proprio livello di vitamina B12 nel sangue.

Tenete infatti conto che, ad esempio, con l’età può diventare più difficile assorbire questa vitamina. Può anche accadere, ad esempio, se avete subito un intervento chirurgico di perdita di peso o un’altra operazione che ha rimosso parte dello stomaco, se bevete in maniera eccessiva, se avete assunto farmaci che riducono l’acidità per un lungo periodo di tempo, e così via.

Potreste anche avere maggiori probabilità di sviluppare carenza di vitamina B12 se avete una gastrite atrofica, in cui il rivestimento dello stomaco si è diluito, anemia perniciosa, che rende difficile per il vostro corpo assorbire vitamina B12, condizioni che influenzano l’intestino tenue, come il morbo di Crohn, la malattia celiaca, la crescita batterica o un parassita, disturbi del sistema immunitario, come la malattia di Graves o il lupus.

È inoltre possibile soffrire di carenza di vitamina B12 se si segue una dieta vegana (ovvero non si mangiano prodotti animali, inclusi carne, latte, formaggio e uova) o si è vegetariani che non mangiano abbastanza uova o latticini per soddisfare i prpori bisogni di vitamina B12. In entrambi i casi, è possibile aggiungere alimenti arricchiti di vitamina B12 alla propria dieta o assumere integratori per soddisfare questa esigenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.