Cataratta, un intervento può abbassare il rischio di demenza

Un recente studio ha cercato di indagare quali siano i rapporti tra la chirurgia della cataratta e la demenza, scoprendo un legame piuttosto diretto. I ricercatori dicono infatti che i risultati supportano la connessione tra i problemi sensoriali, come la perdita della vista, e un rischio maggiore di demenza, e che vi sia anche una relazione tra la luce blu e lo sviluppo di questa condizione.

Più di 55 milioni di persone in tutto il mondo vivono oggi con la demenza – una sindrome che causa un declino delle funzioni cognitive come la memoria, il linguaggio e la comprensione. Il morbo di Alzheimer è la forma più comune di demenza, rappresentando il 60-80% di tutte le persone che hanno la demenza. Gli scienziati hanno condotto molte ricerche nel corso degli anni esaminando le cause dell’Alzheimer; tuttavia, esse rimangono poco chiare.

Ebbene, in questo scenario i ricercatori della University of Washington School of Medicine di Seattle dicono di aver scoperto un legame tra la chirurgia della cataratta e un minor rischio di sviluppare demenza negli adulti più anziani, compreso il morbo di Alzheimer.

Gli autori dello studio credono che l’input sensoriale intensificato e l’aumento dell’esposizione alla luce blu dopo l’intervento di cataratta possono aiutare a spiegare perché. C’è inoltre la speranza che queste informazioni possano portare a potenziali nuove terapie per rallentare o prevenire la demenza legata all’età.

Cosa sono le cataratte?

Una cataratta si verifica quando le proteine nella lente naturalmente chiara dell’occhio si rompono, facendola diventare “torbida”. La visione diventa annebbiata e gli oggetti possono apparire sfocati o meno colorati. Le cataratte generalmente iniziano piccole, ma nel tempo, se non trattate, possono crescere e compromettere la visione, rendendo difficile leggere e guidare.

Si stima che 94 milioni di persone a livello globale abbiano la cataratta.

L’invecchiamento è la causa più comune della cataratta. Alcuni fattori di rischio, tra cui il fumo, il diabete, l’eccessiva esposizione al sole nel corso della vita e precedenti lesioni agli occhi, possono aumentare il rischio di sviluppare la cataratta. L’unico modo per rimuovere una cataratta è la chirurgia: la procedura prevede che un chirurgo oculare rimuova la lente naturale dell’occhio e la sostituisca con una lente artificiale chiamata lente intraoculare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.