Che cosa sono i tessuti indemagliabili?

Una delle caratteristiche più importanti che vengono richieste a un tessuto tecnico è l’indemagliabilità, che può essere definita come una costruzione del tessuto stesso che contribuisce ad aumentare in modo notevole la sua resistenza. I tessuti indemagliabili elasticizzati vengono impiegati in numerosi ambiti, dalla produzione di calzature all’abbigliamento per i motociclisti, e si caratterizzano per la loro capacità di non disfarsi: i fili usati, infatti, anche dopo una eventuale rottura non si smagliano. Tessuti di questo tipo sono richiesti in tutto il mondo dell’industria tessile.

I tessuti elastici indemagliabili sono concepiti, sviluppati e messi a punto per assicurare le prestazioni più elevate, nel mondo dello sport e non solo: dallo sci di fondo al nuoto, dal ciclismo al triathlon, dallo sci alpino al trekking, dalla marcia alla corsa, sono numerose le discipline che richiedono tessuti che possano vantare una straordinaria capacità di resistere alle abrasioni. Essi vengono realizzati per essere impiegati non solo al chiuso, ma anche per attività outdoor: dovendo essere utilizzati e sottoposti alle sollecitazioni che si possono verificare all’aria aperta, sono in grado di adattarsi a qualunque stagione e a ogni condizione meteo.

Un tessuto indemagliabile può offrire una protezione ottimale rispetto ai raggi Uv, e quindi si presta a essere indossato anche sotto i raggi del sole, evitando che la pelle possa essere danneggiata. La grande resistenza alle abrasioni, pertanto, non è la sola caratteristica degna di interesse di queste soluzioni, che mettono a disposizione anche una gestione eccellente dell’umidità. I capi realizzati con i tessuti tecnici indemagliabili fanno della traspirabilità una delle proprie peculiarità migliori: ecco perché possono essere adoperati anche per le attività sportive più impegnative facendo in modo che il sudore possa essere eliminato e non ristagni.

Il ricorso a un tessuto bielastico è uno dei tratti distintivi di queste proposte: sia l’allungamento che il recupero offrono performance di alto livello. Nel caso in cui i capi siano destinati alla stagione invernale, o comunque a essere indossati in contesti in cui le temperature sono molto rigide, è sufficiente garzarli per renderli più resistenti e aumentare la loro capacità di protezione. Un’altra delle doti che vale la pena di mettere in evidenza, a proposito di questi tessuti, va individuata nel comfort che essi riescono a offrire: una volta indossati determinano, al contatto con la pelle, una sensazione molto piacevole. Ecco perché anche quando essi devono essere tenuti addosso per lungo tempo o per molte ore di seguito, magari tra contesti molto diversi tra loro (come nel triathlon, dove si passa dal nuoto alla bicicletta con i capi ancora bagnati), essi non provocano irritazioni o arrossamenti.

Con un tessuto tecnico indemagliabile, si ha l’impressione di avere una seconda pelle, anche perché le tecnologie più moderne consentono di ottenere una superficie tanto omogenea quanto liscia. E non è tutto, perché i tessuti in genere mostrano una luminosità fuori dal comune e colori più che brillanti. La vestibilità viene assicurata soprattutto nel caso in cui i processi produttivi offrano la possibilità di spessori ridotti: ecco perché i capi realizzati con tessuti tecnici possono risultare gradevoli anche a livello estetico, non perdendo né forma né elasticità. E chi si preoccupa di eventuali conseguenze negative che potrebbero derivare da un passaggio in lavatrice, non ha niente da temere: i lavaggi, anche se ripetuti nel tempo, non alterano in alcun modo le forme o i colori.

Tra le aziende che si occupano della realizzazione di tessuti tecnici indemagliabili c’è Carvico, i cui processi produttivi sono improntati all’ecosostenibilità e riguardano anche le maglie circolari per alte prestazioni sportive: un punto di riferimento nel settore dei tessuti elasticizzati, garanzia di professionalità e competenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.