Come diventare croupier

croupierNegli ultimi anni trovare lavoro per i giovani è diventata una missione quasi impossibile. I dati sulla disoccupazione sono sempre più preoccupanti, per non dire inquietanti, soprattutto se ci si focalizza sulla situazione del sud Italia.

Neanche il conseguimento di titoli di studio importanti, come le lauree triennali o specialistiche, sembra poter garantire la certezza di trovare un’occupazione in tempi brevi, nonostante il grosso impegno economico che è necessario per ottenere questi attestati, soprattutto se si è costretti a studiare fuorisede.

Occorre dunque iniziare a valutare strade alternative, sia nel caso di studenti laureati che sono rimasti senza lavoro sia nel caso dei giovani che hanno appena finito le scuole superiori e devono scegliere un percorso che li porti a trovare lavoro nel prossimo futuro.

Una delle soluzioni che al momento sembra stia portando ottimi risultati in termini di investimento di tempo e denaro rapportati alla possibilità di trovare un impiego in tempi brevi è quella di diventare croupier o addetto alla sala da gioco, una professione spesso sconosciuta o sottovalutata, ma che offre a chi decide di dedicarvisi numerose opportunità professionali e sbocchi lavorativi.

 

Occorre intanto specificare che si tratta di un lavoro adatto sia ai ragazzi che alle ragazze, visto che non viene fatto alcun tipo di discriminazione basata sul sesso, come invece purtroppo accade in tantissime altre professioni. Il lavoro del croupier ben si adatta a entrambi i generi e come prerequisiti per poter riuscire in questo lavoro bisogna solamente essere disposti a essere flessibili riguardo la sede di lavoro, avere un’ottima capacità di concentrazione e una certa familiarità con i numeri e le carte. È considerato punto di merito anche la conoscenza delle lingue straniere, benché non sia un requisito fondamentale e che il vocabolario riguardante i giochi di carte e delle sale da gioco sia piuttosto ridotto e ben definito.

croupier 2

Innanzitutto per avviarsi alla professione di croupier bisogna frequentare uno dei numerosi corsi professionali disponibili sul mercato: solitamente la durata delle lezioni varia da 8 a 10 settimane, che possono essere distribuite secondo le esigenze di chi decide di frequentare il corso. Spesso sono anche incluse delle lezioni base di francese e inglese, che serviranno al futuro croupier per lavorare anche all’estero e il rilascio della Personal Function Licences, fondamentale se si vuole lavorare in quest’ambito.

Durante i corsi i candidati verranno istruiti sulla maggior parte dei giochi da casinò disponibili, come la roulette, il poker alla texana, il baccarat e altri giochi classici. Facendo un esempio per il blackjack, verranno approfondite le varie tipologie di gioco, come per esempio l’Atlantic City Blackjack o il Double Deck Blackjack, e spiegate le varie dinamiche di gioco come lo split e l’assicurazione. Inoltre il futuro croupier verrà istruito in modo tale da seguire le regole obbligatorie che il mazziere deve seguire in base al suo punteggio, come l’obbligo a “stare” o l’obbligo a “chiamare una carta”.

 

Una volta terminato il corso, alcune scuole per croupier offrono subito un impiego presso qualche casa da gioco ma le opportunità lavorative sono davvero moltissime e si raggiungono anche retribuzioni molto alte se si riesce a fare carriera. Inoltre i croupier sono richiesti non solo nei casinò tradizionali, ma anche in quelli online e spesso sulle navi da crociera e in club privati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.