Come fare un budget personalizzato

Creare un budget personalizzato rappresenta un vero e proprio must per tutti, famiglie, imprenditori, professionisti, dipendenti. Ma come si fa?

Realizzarlo, almeno grossolanamente, non è certo difficile. In primo luogo, bisogna fare una lista divalori”, scrivendo ciò che ti interessa e, poi, mettendo in ordine le varie voci. Quindi, stabilisci i tuoi obiettivi, scrivendoli chiaramente, e pensando a ciò che vuoi realizzare finanziariamente nei prossimi tre mesi, l’anno prossimo e nei tre anni successivi.
A questo punto, determina il tuo reddito, conteggiando quello pienamente disponibile (l’importo del netto che ricevi ogni mese, insomma). Non includere nella retribuzione gli straordinari, perché non si dovrebbe fare affidamento su questo come reddito regolare.

Fatto ciò, determina le spese. Rivedi il registro dei debiti ricorrenti, gli estratti conto della carta di credito, le ricevute dei negozi e altro ancora.  Dove vanno realmente i tuoi soldi? Questa verificati permetterà di saperlo!

Ora, da una parte segna le “spese fisse“, come l’affitto, l’auto o il pagamento di un prestito per studenti, che potrai facilmente determinare. Le “spese flessibili”, come cibo, abbigliamento e intrattenimento, variano da un mese all’altro. Non dimenticare le spese ulteriori, non mensili, come le tasse o l’assicurazione, che vengono addebitate ogni tre mesi, sei mesi o un anno. Se poi vuoi aiutarti con la tecnologia, sul web trovi tanti programmi software di finanza personale che offrono una funzione di budgeting per aiutarti a tenere traccia di queste spese.

Fatto ciò, puoi creare il tuo budget personalizzato. Pensa al tuo budget come a una sorta di piano di spesa, un modo per essere consapevole di quanti soldi hai, dove devi spenderli e quanto è rimasto.

Il tuo budget dovrebbe soddisfare prima le tue “esigenze”, poi i “desideri” che ti puoi permettere.

Evidentemente, le tue spese dovrebbero essere inferiori o uguali al tuo reddito totale. Se le tue entrate non sono sufficienti a coprire le tue spese, modifica il tuo budget e le tue spese, decidendo naturalmente quali spese possono essere ridotte e quali no.

Fatto ciò, cerca sempre di ritagliare dello spazio per il risparmio, anche se molto contenuto. Risparmia il più possibile ogni mese: anche un piccolo importo può fare una grande differenza se lo si ottiene. Un buon obiettivo è ad esempio quello di creare un fondo di risparmio d’emergenza abbastanza grande da coprire da tre a sei mesi delle spese fisse mensili. Dopo aver creato un fondo di emergenza, i tuoi risparmi potranno essere utilizzati per raggiungere i tuoi obiettivi.

Concludiamo invitandoti a fare attenzione con le carte di credito e a controllare periodicamente il tuo budget, assicurandoti di rivederlo regolarmente, comprendendo se il piano soddisfa ancora le tue esigenze e se ti aiuta a raggiungere i tuoi obiettivi. In caso contrario, apporta alcune modifiche o crea un nuovo budget che meglio soddisfi le tue necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.