Come installare un montascale in casa

DSCN0965_320x0Non avere la possibilità di muoversi al meglio all’interno della propria casa è una situazione poco piacevole per chiunque. Oggi nel nostro Paese sono invece moltissimi coloro che hanno difficoltà di accesso alla propria abitazione, o ai piani superiori. Per chi si sposta con la sedia a rotelle o ha problemi di mobilità, anche solo un paio di scale possono essere un ostacolo insormontabile. Questo tipo di problematiche sono del tutto eliminabili installando uno dei nuovi modelli di montascale. Chi desidera un montascale a Pisa deve infatti sapere che ne esistono diverse aziende in zona che ne offrono di diverse tipologie e di vari modelli, perché sia più facile per chi ne ha bisogno trovare l’ausilio perfetto.

Diverse tipologie di montascale

Si possono chiamare montascale differenti tipologie di ausilio per disabili, o per soggetti a ridotta mobilità. I più classici, quelli che si utilizzano solo sporadicamente, sono semovibili, quindi non si installano direttamente nel vano scale. Sono meno costosi rispetto ad altri modelli, ma offrono uno svantaggio importante: il disabile non li può utilizzare da solo ed ha la necessità di chiedere aiuto a una seconda persona, e il loro utilizzo è limitato a casi particolari. I modelli più apprezzati di montascale sono invece quelli a pedana, o a poltroncina, che vanno installati nel vano scale e consentono a un soggetto con ridotta mobilità di spostarsi tra i piani di un’abitazione senza alcun problema, in molti casi in completa autonomia.

I montascale a pedana

Sono tra i più diffusi, anche perché spesso li si trova anche in edifici pubblici. Si tratta di pedane, sufficientemente ampie da ospitare una sedia a rotelle, che sono fissate ai lati di una scala; un motore elettrico permette di superare la rampa di scale, un sostegno laterale evita a chi è ospitato dal montascale di scivolare lateralmente. Esistono pedane di varie dimensioni, che solitamente sono in grado di superare una singola rampa di scale; ci sono però possibilità varie che dipendono dalle specifiche esigenze del disabile e dalle caratteristiche costruttive dell’abitazione in cui vive. Quando non si utilizza il montascale, la pedana si può in alcuni modelli richiedere lateralmente, in modo da non impiegare il vano scale quando non necessario. Dove il montascale a pedana non può trovare spazio è possibile considerare soluzioni alternative, come ad esempio le piattaforme elevatrici, che salgono verticalmente.

I montascale a poltroncina

Questo è il secondo tipo di montascale, particolarmente adatti come ausili per gli anziani, o per i soggetti con una ridotta mobilità ma senza sedia a rotelle. Sono costituiti da una piccola poltroncina, che è assicurata all’apposita guida lungo la scala. Anche in questo caso un motore elettrico sposta verso l’alto o verso il basso la poltrona, consentendo a chi la occupa di spostarsi lungo le scale. La compattezza delle poltroncine permette di installare questo modello di montascale anche in vani scala che offrono spazi contenuti, pur garantendo la massima comodità. Questi modelli di montascale inoltre si possono installare anche su scale a chiocciola, o per il superamento di numerose rampe di scale. Sono quindi un’ottima soluzione in molteplici situazioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.