Come prevenire il reflusso acido

Il bruciore di stomaco e il reflusso acido possono essere prevenuti con diversi semplici cambiamenti di stile di vita. Alcuni di questi includono lo smettere di fumare e il mangiare meno  e più frequentemente, considerato che i pasti abbondanti gonfiano lo stomaco portando ad un maggiore rischio di infiltrazione dell’acido nell’esofago. I pasti abbondanti portano anche a una contropressione sullo sfintere esofageo inferiore.

Ancora consigliato evitare alcuni alimenti, perché alcuni cibi causano un aumento delle secrezioni acide. Quelli inclini al reflusso acido devono evitare questi alimenti per prevenire gli attacchi di bruciore di stomaco. Questi includono carni grasse, cibi fritti e piccanti, agrumi e succhi di frutta come limoni e arance, pomodori, salse, prodotti alimentari a base di pomodoro come il succo di pomodoro, cioccolatini e caffeina contenenti alimenti come il caffè, menta piperita, consumo eccessivo di alcol, bevande gassate, peperoncini e peperoni, aglio e cipolle.

I pasti devono dunque essere sani ed equilibrati con molta frutta fresca, verdura, acqua e pesce fresco. L’obesità aumenta inoltre la pressione all’interno dell’addome e questo può spingere il contenuto dello stomaco verso l’esofago. Almeno il 10% della perdita di peso può aiutare a ridurre i sintomi di bruciore di stomaco. Tutti gli individui con bruciore di stomaco devono cercare di mantenere il peso corporeo normale.

Dopo ogni pasto dovrebbe essere consentita una pausa di almeno due o tre ore prima di coricarsi. Sdraiarsi immediatamente dopo aver mangiato un pasto pesante aumenta il rischio di reflusso. Rimanere in posizione eretta aiuta la forza di gravità a evitare che i succhi gastrici tornino a penetrare nell’esofago. Da sdraiati, si consiglia di sollevare la testa di qualche centimetro sopra il resto del corpo.

Infine, ricordiamo come vestiti troppo stretti, corsetti e cinture dovrebbero essere evitati soprattutto dopo il pasto. I vestiti che si adattano bene alla pancia stringono lo stomaco e premono contro lo sfintere esofageo inferiore.

Potrebbe altresì esser d’aiuto un po’ di meditazione. Lo stress è uno dei fattori importanti che portano al reflusso acido e al bruciore di stomaco. Il rilassamento e la meditazione aiutano a prevenire gli attacchi. Il rilassamento dovrebbe includere anche 7 – 8 ore di sonno a notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.