Come scegliere il primer adatto alla pelle

Siete sicure che il primer non serva a nulla? In realtà un buon trucca si fonda sulla base che deve essere perfetta. Per questo motivo la scelta di questo prodotto cosmetico deve essere corretta, in commercio esistono innumerevoli prodotti adatti ad ogni tipo di pelle e per un risultato finale diverso.
Scopriamo insieme come non sbagliare la scelta del primer. Ogni tipo di pelle ha bisogno del trucco adatto, per esempio chi ha la cute grassa, dovrebbe utilizzare un primer leggero e fresco che non appesantisce. Esistono formule specifiche per la pelle con imperfezioni, la scelta degli esperti sarebbe quella di un primer color verde per ridurre le discromie.
State attente ai prodotti venduti in commercio, spesso contengono troppi siliconi che non fanno altro che ostruire i pori e danno vita a punti neri e altri brutti inestetismi. Meglio i primer eco bio ideati per abbinare un fondotinta liquido caratterizzato da buon inci. Le pelli secche invece, devono optare per un primer ricco e corposo, basato su sostanze nutrienti e a base oleosa che permette di contrastare la formazione di screpolature.
Ricordatevi che il primer non serve solo per il viso ma anche per le labbra, se siete appassionate di rossetti intensi che non sbavano provate ad applicarne un po’ e scoprirete il vantaggio di un fissante immediato. Ideale anche per tutte le persone che amano l’effetto smokey eyes, in questo caso scegliete un primer per occhi dalla consistenza fluida e cremosa da applicare con un pennellino prima dell’ombretto e avrete uno sguardo perfetto per diverse ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.