Cooperative: la risposta ai bisogni del territorio e della persona

cooperativaAggregare persone e competenze per rispondere a una doppia esigenza: da un lato quelle della collettività e del territorio, dall’altro quella di donne e uomini di trovare reddito e occupazione. Sono questi i motivi di fondo da cui nasce la cooperativaimpresa di persone prima che di capitali.

Radicata sul territorio la cooperativa non delocalizza, ma opera principalmente per il benessere della collettività con finalità mutualistica: rispondere ai bisogni dei propri soci offrendo servizi e possibilità di lavoro. Per costituire un cooperative occorre un numero minimo di 3 soci con una partecipazione individuale minima di 25 euro.

Organizzata in nove federazioni che coprono tutti i settori dell’economia italiana e con una rete territoriale presente in tutta Italia, Confcooperative è la principale associazione di rappresentanza del settore a cui aderiscono 20.000 cooperative che occupano 550mila persone e oltre 3,2 milioni di soci. Promuove la nascita di nuove cooperative a cui fornisce assistenza ed eroga servizi. Particolarmente impegnata nella diffusione della cooperazione tra professionisti o negli start up giovanili e femminili supportandone i progetti con linee di credito e servizi.

Firmataria di decine di contratti collettivi nazionali e accordi collettivi, Confcooperative è promotrice di enti bilaterali e fondi negoziali per la formazione, la previdenza complementare e la sanità integrativa per dipendenti, soci e loro familiari. Un’attività costante che ne fa una degli attori più attivi e presenti delle relazioni industriali.

Nel corso degli anni ha poi individuato diversi strumenti per incentivare il coinvolgimento delle donne cooperatrici e dei giovani cooperatori rafforzando allo stesso tempo la propria azione di rappresentanza anche oltre i confini nazionali.

Confcooperative, con un proprio ufficio a Bruxelles dedicato ai rapporti con l’Unione Europea e gli organismi comunitari, partecipa alle principali associazioni cooperative internazionali, come l’Ica (International cooperative alliance) e Cooperatives Europe, insieme alle quali svolge un lavoro di interlocuzione costante con le istituzioni internazionali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.