Cosa devi fare dopo un colloquio di lavoro

Cosa devi fare dopo un colloquio di lavoro? E’ molto semplice: scrivi una nota di ringraziamento, su carta o con email, a seconda delle preferenze degli intervistatori. Personalizza la nota facendo espresso riferimento a ciò che tu e l’intervistatore avete discusso in quell’occasione. Le note scritte a mano potrebbero essere migliori se stai ringraziando un contatto personale per aiutarti nella ricerca di un lavoro, o se la società con cui hai avuto a che fare ha sede in Europa. Qualunque sia il metodo scelto, comunque, le note devono essere inviate entro 48 ore dall’intervista.

Per scrivere una buona nota di ringraziamento, è necessario prendere un po’ di tempo dopo ogni intervista e annotare alcune cose su ciò che l’intervistatore ha detto. Inoltre, annota ciò che avresti potuto fare meglio nell’intervista: ti sarà utile per la compilazione della nota.

In ogni caso, anche se hai avuto un brutto colloquio di lavoro, non mollare! Scrivi comunque una nota, manda una email o chiama l’intervistatore per fargli sapere che pensi di aver fatto un pessimo lavoro di comunicazione. Ribadisci ciò che hai da offrire all’azienda e dì che ti piacerebbe avere l’opportunità di contribuire. Se questa strategia ti porterà un’offerta di lavoro dipende dall’azienda e da te. Ma una cosa è certa: se non ci provi, le tue possibilità sono pari a zero.

Insomma, questa fase di follow-up non ti garantirà un posto di lavoro, ma sicuramente ti darà una piccola marcia in più rispetto agli altri candidati alla tua stessa posizione, lasciando intendere all’azienda che tieni veramente alla copertura di quel ruolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.