Cos’è il trading discrezionale

tg3webIl trading discrezionale è una strategia di trading adatta a quei trader che preferiscono avere il controllo completo dei loro investimenti. Quando si tratta di identificare le aperture delle posizioni, i trader che praticano questo approccio adottano le stesse misure di tutti gli altri. Variano nella loro propensione a decidere le cose in base a fattori diversi dalla ricerca tecnica. Per esempio, un trader discrezionale può determinare che le condizioni di mercato non sostengono più la propria ipotesi e prendere profitto prima di raggiungere la valutazione iniziale di mercato. I trader hanno un potere maggiore sui loro ruoli, poiché operano con discrezione.

I trader ottimizzati si considerano trader discrezionali “superiori”. Si rendono conto che quando l’economia cambia, anche le migliori strategie andranno male. La loro capacità di oscillare dentro e fuori le posizioni è dovuta principalmente alla loro attenzione all’istinto e al giudizio, e questo permette loro di gestire il pericolo.

Fare trading con un approccio decisionale

Dato che l’investimento discrezionale è… proprio così come appare, si parla spesso di “trading decisionale“. I trader non seguono semplicemente un sistema quando prendono decisioni di investimento. In alternativa, impiegano un metodo per individuare le aperture delle posizioni, e poi scambiano a seconda delle condizioni di mercato.

Un broker discrezionale, per esempio, può aprire un posto con l’intenzione di vendere una volta completata una tendenza. Tuttavia, essi noteranno che il volume di scambio rimane piuttosto sostenuto. A quel punto il trader decisionale può aggiornare il suo valore di mercato piuttosto che prendere i profitti al valore originale. In questo caso, il giudizio di un trader discrezionale potrebbe risultare in un maggiore ROI o in un cattivo guadagno se supera la tendenza. Tutto dipende dalla fiducia del trader e dalla risposta del mercato.

Il trading discrezionale è visto da alcuni come un gioco da casinò. Altri lo definiscono come il desiderio di rimanere competitivi. Ma tutto si riduce fondamentalmente alla consapevolezza e alla visione tattica del trader!

Aspetti negativi nel trading discrezionale

L’investimento discrezionale ha un difetto significativo: l’errore umano. Se il trading strutturato provoca dei danni, c’è un difetto nello schema. Se il trading discrezionale di un trader si traduce in perdite ripetute, c’è una preoccupazione. Non è insolito per gli investitori avere un forte concetto tecnico dei mercati ma un debole intuito di trading.

Anche l’emozione è un fattore. L’intuizione o l’emozione possono essere usate per entrare o uscire da una posizione, il che può essere controproducente per i segnali tecnologici. I trader discrezionali devono mettere da parte le loro emozioni e comportarsi in base alle prove. Il gioco d’azzardo è, in pratica, un comportamento arbitrario basato sul sentimento.

Se hai intenzione di provare a fare trade in base alle decisioni, dovrai avere il coraggio di seguirle. I trader dovrebbero evitare i ripensamenti.

I vantaggi del trading discrezionale

Le azioni sono erratiche e in continua evoluzione. I trader discrezionali sono più agili dei trader sistemici, quindi possono rispondere a nuove condizioni e interpretare nuovi segnali. Piuttosto che fare una scelta secondo un sistema di regole, i trader istruiti possono riformulare le loro posizioni alla luce di un nuovo insieme di criteri.

Questa versatilità ha una serie di vantaggi. I trader possono, per esempio, prendere guadagni più velocemente o ad un obiettivo di prezzo maggiore o eseguire un trend più piccolo all’interno di uno più grande. I trader discrezionali non sono realmente legati alle loro posizioni e possono lasciarle in qualsiasi momento a seconda degli indicatori tecnici. È un modo efficace per mantenere la liquidità in un’economia volatile.

Considerazioni finali

Il trading discrezionale si basa su un’analisi settoriale intuitiva. L’investimento guidato dalle emozioni non va bene, mentre il trading basato sulle prove va bene. Ora, i trader discrezionali devono essere in grado di capire la differenza e comportarsi di conseguenza. E questo di solito implica avere una mentalità di trading aggressiva piuttosto che passiva.

Hai bisogno di prove, non solo di un istinto, se stai cercando di essere un trader di giudizio. Di conseguenza, il trading discrezionale è considerato una strategia più matura. Molti che hanno il tempo, la conoscenza professionale e la lungimiranza per valutare le loro posizioni così muovendosi farebbero scelte che sono vantaggiose per il loro portafoglio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.