Gambling, pregi e difetti del gioco online digitale

Il futuro è digitale. Vale per diversi campi, dalla spesa quotidiana alle transazioni monetarie. Uno dei settori che più sta investendo sulla rivoluzione dell’online è il gaming, che ha intuito le potenzialità del mezzo per diffondersi e farsi conoscere a un pubblico più ampio. Con tutti i vantaggi e i difetti di un cambiamento che avrebbe dell’epocale.

I numeri sembrano dare ragione a chi ha investito su internet, almeno per l’azzardo. Nel 2016 il volume di gioco in rete ha toccato quota 821 milioni di euro in Italia, rivestendo ancora una fetta relativamente piccola del mercato complessivo. Sembrano però lanciati verso un futuro ridente i casinò games, che hanno incrementato del 27% il loro volume di gioco. A sorridere soprattutto le slot machine online, con un +40% che lascia pochi dubbi sul loro immediato futuro. Non si possono lamentare nemmeno le scommesse sportive, lanciate dalle puntate live, che hanno ottenuto un incoraggiante +25%. Soltanto il poker online ha mostrato un cedimento preoccupante, perdendo il 18% del volume di gioco rispetto al 2015.

I vantaggi della rete sono molteplici anche in un settore come l’azzardo, che si è sviluppato per lo più nei casinò terrestri, come illustra uno speciale dedicato al gioco digitale pubblicato su Slotsgratisonline. E continua a farlo, sfruttando la proliferazione di mini-casinò e centri scommesse. Di sicuro il principale vantaggio è la velocità di esecuzione della puntata. Per le scommesse sportive puntare su un evento singolo è un fattore che spinge gli appassionati a giocare più spesso della classica “bolletta” settimanale, confidando nelle minori possibilità di perdita. Inoltre la tutela di AAMS, l’organo di controllo nazionale, impedisce ogni tipo di truffa nella transazione di denaro. Più di una volta può essere capitato che l’impiegato dell’agenzia di betting ha sbagliato a interpretare la schedina scritta di fretta, mutando un pronostico che può aver compromesso l’intera giocata. Ma più di questi casi che possono essere considerati alla stregua di eccezioni, il controllo sulle probabilità di vincita di slot machine e macchinette toglie ogni velleità al gioco illegale. In più la rete ritaglia uno spazio di privacy all’utente, che non si sente gli occhi puntati addosso nel giocare a una videolottery. Senza dimenticare la comodità di scommettere dal divano di casa propria, senza spostamento di contanti o traffico cittadino da affrontare. Tutti vantaggi a cui si affiancano i ricchi bonus di benvenuto offerti da diverse aziende di gambling, che per di più permettono di controllare con precisione il flusso di denaro e limitare l’importo delle ricariche settimanali. Procedimenti affidati alla volontà (spesso labile) del singolo nel mercato terrestre.

Non si possono però ignorare alcuni aspetti che sono limitati dall’esperienza di gioco online. Isolamento e privacy sono concetti che per una specialità come il poker tolgono un aspetto di primaria importanza: la lettura dei “tell” degli avversari.

Tanti giocatori, Daniel Negreanu su tutti, hanno costruito il loro patrimonio sull’abilità nel riconoscere le reazioni degli avversari su determinati tipi di giocate, un’opzione annullata davanti allo schermo. Senza contare l’assenza di contatti umani, che limitano il fascino dell’esperienza del torneo. La condivisione di gioie e dolori in schedine e slot machine viene eliminata dal gioco in rete, in cui anche a fronte di una grossa vincita si esulta da soli. Per poi magari raccontare tutto agli amici, ma l’effetto non è lo stesso. Così come la soddisfazione di andare in ricevitoria a ritirare la vincita, e tornare con il portafogli gonfio. Forse tutti aspetti di gusto tradizionale, che passano in secondo piano con l’importanza della vincita monetaria. Ma innovare non ha soltanto pregi, e rischia di togliere alcuni dei sapori migliori all’esperienza dello scommettitore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.