I frullati del benessere: ecco quali preparare

frullati-benessereSi chiamano “frullati del benessere” perchè sono sani, naturali e realizzati con ingredienti di stagione. Se già qusta cosa non fosse di aiuto, ricordatevi che sono ottimi rimedi contro problemi fisici, e di bellezza. Ecco come preparare dei frullati a prova di chef, senza perdere il gusto ma sempre in assoluta leggerezza.

Iniziamo con i frullati utilizzati per combattere alcuni disturbi fisici: il più classo è quello per proteggere i muscoli. In questo caso dobbiamo fare il pieno di vitamine e potassio. Ecco perchè il frullato alla banana e lampone ci può aiutare a sentirci in grande forma, e molto tonici.

Per prepararlo, oltre alle banane e ai lamponi, vi servirà un limone  e del pepe rosa: in soli 140 calorie farete il pieno di energia e forza.

Avete, invece, problemi di digestione? Allora il frullato al mango e mela rossa vi può aiutare: aggiungeteci anche un’arancia, e riuscirete a contrastare l’acidità, e a favorire la vostra naturale digestione. Per chi, infine, vuole combattere la ritenzione idrica c’è il frullato al melone bianco e kiwi: 180 calorie per fare il pieno di acqua, fibre e vitamina C.

Abbiamo parlato anche di frullati utilizzati per la propria bellezza: quello alla carota e melone, ad esempio, serve per proteggere la pelle dai raggi Uv. Il frullato all’anguria e pesca, invece, renderà la vostra pelle più luminosa e fresca: in soli 85 calorie, avrete una vera e propria miniera di antiossidanti pronti a combattere i radicali liberi.

E voi, quale frullato vi state preparando?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.