Il coronavirus può resistere sui vestiti?

cappotti uomo fayAnche se si fa del proprio meglio in una situazione di auto-quarantena per tenersi al sicuro, come si impedisce al romanzo coronavirus, SARS-CoV-2, di entrare a casa propria?

In realtà, non è facile, anche se si procede ad assumere tutte le accortezze del caso. Magari quando esci di casa pratica una sicura distanza sociale. Magari vi lavate spesso le mani e disinfettate le superfici ad “alto contatto” come le maniglie delle porte e i piani di lavoro quando tornate a casa.

Tuttavia, si ha la fastidiosa sensazione che, anche se si mantiene una buona igiene, si è preoccupati per gli oggetti che si sono portati a casa. La vostra spesa è al sicuro? I sacchetti di plastica? E i vestiti che indossate? Le scarpe?

Ci sono alcune verità inevitabili per andare a fare la spesa, e una di queste è che si indossano scarpe e vestiti per farlo. Ecco cosa sappiamo della trasmissione del romanzo coronavirus attraverso i comuni capi d’abbigliamento.

Ci sono molte cose che non sappiamo di questo virus, e ne stiamo imparando di più ogni giorno. Ma questa è la nostra comprensione attuale: Se siete fuori per una corsa nel vostro quartiere o per una veloce visita al negozio di alimentari, è altamente improbabile che possiate contrarre COVID-19 attraverso i vostri vestiti o le vostre scarpe. Non crediamo che le scarpe o i vestiti siano una fonte significativa di trasmissione“, ha detto alla Healthline il dottor Vincent Hsu, MPH, medico di medicina interna, malattie infettive e medicina preventiva presso AdventHealth a Orlando. Secondo Hsu, a questo punto non ci sono stati casi documentati di trasmissione del nuovo coronavirus attraverso l’abbigliamento e le scarpe.

COVID-19, la malattia respiratoria simile all’influenza causata dal nuovo coronavirus, è diffusa da goccioline respiratorie. La tosse e gli starnuti di un individuo infetto in prossimità di un’altra persona sono il mezzo più probabile di trasmissione diretta. Tuttavia, sappiamo che il nuovo coronavirus è in grado di sopravvivere al di fuori del corpo umano su diverse superfici, il che può portare alla trasmissione se toccato. A seconda del tipo di superficie, gli esperti stimano che il virus possa sopravvivere solo per poche ore fino a qualche giorno.

Sebbeneil metallo e la plastica possono fornire un rifugio per il virus fino a 2 o 3 giorni, l’abbigliamento non è considerato un materiale favorevole alla sua sopravvivenza.

I nostri migliori studi in questo settore riguardano l’influenza e altri virus precedentemente conosciuti, ma l’abbigliamento in generale non è considerato il miglior incubatore di virus“, ha detto alla Healthline la dott.ssa Kathleen Jordan, specialista in malattie infettive e vice presidente di CommonSpirit Healthline.

L’umidità gioca un ruolo ambientale significativo nel fatto che un virus possa prosperare o meno. La natura della maggior parte dei materiali dei tessuti non è favorevole a questo. “L’abbigliamento è di solito più una rete che una superficie dura, che potrebbe potenzialmente arieggiare l’ambiente più facilmente”, ha detto Jordan. Il trasferimento del virus attraverso l’abbigliamento è improbabile, ma gli esperti intervistati da Healthline hanno convenuto che ci sono alcuni scenari in cui il riciclaggio immediato è una buona idea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.