Il gatto che miagola: Come capire cosa vuole

I gatti miagolano parecchio soprattutto quando sono piccoli e magari tolti dalla mamma troppo presto. La bellezza di un cucciolo di gatto affascina grandi e piccini, peccato che una volta arrivati a casa ci si ritrova con il problema del gatto che miagola, che cosa significa? Ha fame? Oppure ha qualche problema che non si riesce ad identificare?
In questo articolo alcuni consigli rilasciati da veterinari esperti che hanno affrontato diverse soluzioni e casi con gatti sia cuccioli che adulti.
Gatto che non smette di miagolare: Che succede?
Il gatto che miagola in continuazione può essere un vero tormento, soprattutto se si hanno impegni da svolgere e non si sa in che modo procedere. La prima esperienza con un gatto che non smette di miagolare può diventare piuttosto stressante, i cuccioli spesso hanno bisogno solo di calore e attenzione. Provate a posizionare accanto a loro una coperta dove è stata avvolta una borsa dell’acqua calda, questo tepore gli offrirà un senso di sicurezza.
Spesso il gatto che miagola in modo strano può essere un segnale di disturbo o di fastidio, di conseguenza è necessario valutare la possibilità di portarlo immediatamente dal veterinario. Il consiglio è di farlo solo in presenza di vomito o di mancanza di appetito, altrimenti potrebbe essere un normale comportamento allo stress del cambio della casa.
Gatto che miagola in continuazione

Le cause che portano il gatto a miagolare in continuazione sono innumerevoli, per esempio, i cuccioli hanno fame e bisogno di fare i bisogni spesso. Un gatto che miagola può aver solo bisogno delle cure essenziali, quindi assicuratevi che in casa non gli manchi nulla, che sia disponibile una lettiera e vedrete che il problema sarà risolto.
In altri casi può avere dei problemi all’intestino, il consiglio è di portarlo subito ad una visita di controllo nel caso in cui il miagolio continui per più di 12 ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.