Impianti di allarmi sempre più richiesti al nord

Negli ultimi anni, si sono registrati aumenti di furti al nord, soprattutto per quanto riguarda furti domestici e rapine all’interno di bar e negozi. Anche se dal 2015 sembra che i casi siano diminuiti (sembra che i furti siano diminuiti del 20% circa), i richiedenti di impianti d’antifurto professionali e perfettamente funzionanti sono sempre di più (vedi dati Istat).

Per quanto riguarda l’Italia, molti sono stati i casi di furto nelle zone della pianura veneta e della pianura padana. Non solo per quanto riguarda piccoli bande di scassinatori, ma anche rapine e furti di portata maggiore.

Priorità verso gli impianti d’allarme

È bene sapere che, negli ultimi 2-3 anni, i consumatori di antifurto sono aumentati notevolmente e sembra che la priorità viene data alla sicurezza più che alla salute propria. Senz’altro questo ha portato maggiore traffico economico nel settore degli antifurti, ma allo stesso tempo significa che i furti e le rapine accadono continuamente.

Le cosiddette “batterie” di ladruncoli che si aggirano nei quartieri periferici (e centrali) delle città sembrano agire durante determinate fasce orarie. Sembra che la mattina (dalle 9 alle 12) e la sera (dalle 21 alle 23) siano gli “orari di punta” in cui avvengono furti.

Numerose sono le news che si leggono e si vedono per quanto riguardano furti e rapine, sia in tv che in rete. Per questo i cittadini italiani sono sempre più allarmati e provvisti dei migliori mezzi di sicurezza per contrastare i malviventi.

D’altro canto, può essere che al nord gli specialisti del settore stiano approfondendo nuove tecniche per prevenire misfatti di vario tipo. Dato che la richiesta d’antifurto è maggiore in quelle zone, molti sono i venditori d’antifurto che propongono prodotti di qualità.

Impianti d’allarme in nord Italia

Tanti produttori di antifurto nelle zone del nord Italia sapranno provvedere a migliorare la sicurezza della propria abitazione, visti gli ultimi casi verificatisi. Con una breve ricerca sul web, è possibile trovare molte aziende professionali che possono consigliarvi come procedere.

Tuttavia, è bene considerare il tipo di abitazione che si possiede per poter installare un impianto d’antifurto adeguato. Può essere che non si abbia spazio a sufficienza per un antifurto con i fili. In questo caso si necessita di un impianto allarme wireless, ad esempio.

Ad ogni modo, gli esperti del settore potranno quasi sicuramente provvedere al rimedio che fa al vostro caso, considerando e analizzando i casi di furto più frequenti nelle regioni di Lombardia, veneto, Piemonte e nel resto del nord Italia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.