Insetti domestici: scopriamo insieme i più comuni

 

scutigeraCapita a tutti, un giorno o l’altro, di vedere in casa degli insetti mai visti prima. Alcuni di questi, definiti proprio insetti domestici, amano stare bene nascosti nella nostra casa, fonte di calore e di cibo nei posti più disparati come gli scaffali degli alimenti, sotto gli elettrodomestici, in bagno o in cucina ecc. Sapere che la nostra casa è condivisa con dei particolari “coinquilini” non è affatto divertente.

 

Poco allarmanti ma da tenere sotto controllo

Potremmo trovarci a litigare con diversi insetti domestici all’interno della nostra casa, lasciando da parte i più comuni, come le blatte, gli acari, le zanzare, le formiche ecc. è bene conoscere ed imparare quale rischi comportano gli altri insetti che amano nasconderti all’interno delle nostre mura domestiche e che potrebbero causare una vera e propria infestazione con notevoli danni alle varie strutture della nostra casa.

 

Tra le specie più particolari e comuni di insetti domestici che possiamo trovare nei vari ambienti della nostra casa possiamo trovare:

  • Pesciolino d’argento: è un insetto privo di ali che raggiunge fino i 10 12 millimetri di lunghezza, si presenta di colore grigio argento dalla forma allungata e sottile. Possiede due antenne molto sensibili e molto lunghe e tre lunghi prolungamenti con funzione tattile. Ama vivere in ambienti umidi e caldi, come per esempio il bagno, e si nutrono principalmente di avanzi di cibo. Non risulta essere un insetto pericoloso e portatore di malattie, anzi, al contrario è innocuo ma potrebbe causare dei danni soprattutto per chi possiede una collezione di libri antichi in quanto sono in grado di digerire la cellulosa.

 

  • Antreno: è una specie di insetti che si presentano in diverse forme, dimensioni e colore. Generalmente assomiglia ad una coccinella di colore nero marrone scuro di dimensione di circa 2 3 millimetri. L’antreno adulto non è considerato come agente infestante in quanto si nutre di polline e di nettare esterno all’abitazione. Il problema sono le larve, considerando che la femmina depone circa 40 uova per volta in una qualunque fibra naturale, le larve che nasceranno si nutriranno solamente di fibre naturali presenti in tessuti d’arredo, tappeto o tende.

 

  • Forbicine: questi insetti sono lunghi tra i 14 e i 23 millimetri, sono di colore bruno scuro e possiedono delle pinze poste all’estremità posteriore. Queste pinze non sono affatto velenose, l’insetto le utilizza per procacciare cibo e per proteggersi. Principalmente le forbicine adulte si nutrono di qualsiasi tipo di vegetazione, è importante quindi controllare spesso le piante casalinghe per evitare un infestazione e il danneggiamento della pianta stessa

 

Per tenere a bada questi insetti ci sono differenti metodi fai da te naturali da utilizzare solo se l’infestazione non risulta essere di alto livello, in questo caso bisogna contattare un azienda di disinfestazione della propria città, come Lily Pulizie, per i servizi di disinfestazione a Roma.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.