Lavatrice, i rischi per la salute

La usiamo tutti i giorni ma… forse non sappiamo che al suo interno potrebbe esserci un vero e proprio ricettacolo di batteri. Insomma, cosa c’è nella tua lavatrice?

La risposta è mista.

In linea di massima, nella lavatrice possono essere presenti dei batteri particolarmente resistenti, in grado di causare infezioni. Di fatti, per risparmiare energia, le macchine ad alta efficienza di oggi lavano i vestiti a temperature più basse rispetto al passato, contribuendo così ad uccidere meno batteri.

In altre parole, quanto sopra significa che più batteri sopravvivono al processo di lavaggio, con ciò che ne deriva per la propria salute. Inoltre, i ricercatori hanno trovato batteri che crescono nelle guarnizioni di gomma della lavatrice, che si diffondono poi durante il ciclo di risciacquo non riscaldato.

Ad ogni modo, è bene non cadere in facili allarmismi.

Tuttavia, infatti, la maggior parte dei batteri sono benigni o addirittura benefici.

Per quelli di noi che usano il lavaggio ad acqua fredda o calda e cicli di asciugatura brevi ed efficienti, alcuni germi resistenti rimarranno sulla nostra biancheria e sui nostri vestiti, [ma] la possibilità di batteri pericolosi e resistenti nelle nostre lavatrici che causano malattie è molto remota“, ha detto a Healthline il Dr. Bruce Hirsch, del North Shore University Hospital di Manhasset, New York.

Se tuttavia vivi con un parente anziano, un neonato vulnerabile, o semplicemente vuoi migliorare il livello di salute della lavatrice, dovresti assumere alcune misure per mantenere i tuoi vestiti e la lavatrice liberi dalla peggiore contaminazione batterica.

Tieni conto che i batteri tendono ad annidarsi soprattutto nel cassetto del detersivo, nelle guarnizioni di gomma e nel cestello del bucato. Inoltre, bisognerebbe essere particolarmente diffidenti nei confronti delle lavatrici tenute in ambienti umidi come garage o capannoni, poiché questi sono gli ambienti perfetti per la crescita dei batteri.

E germi come E. coli, salmonella e Klebsiella oxytoca possono causare polmonite, infezioni della pelle, crampi addominali, vomito e diarrea, specialmente in persone con sistema immunitario compromesso. Prova dunque a pulire le guarnizioni della lavatrice con una soluzione di candeggina al 10 per cento, che alcuni esperti raccomandano.

Potresti anche provare a “lavare” la lavatrice. Potrebbe sembrare controintuitivo, ma lavare la lavatrice una volta al mese può ridurre significativamente l’esposizione a germi e infezioni…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.