Matrimonio low cost:ecco come fare

matrimonio-low-costSposarsi è il sogno di (quasi) tutte le donne. Eppure c’è sempre una grande incognita: il costo eccessivo. Ecco alcuni suggerimenti per vivere nel migliore dei modi il proprio giorno, senza dover spendere un capitale. Quando si parla di matrimonio, si immagina subito l’abito della sposa: bello, elegante, e…costoso! Se decidi di seguire un profilo basso, ma senza rinunciare alla qualità e all’effetto sorpresa puoi sempre riutilizzare il vestito di tua madre: il vintage è tornato di moda. Portandolo dalla tua sarta, poi, potrai modificarlo a tuo piacimento, mantenendo il gusto retro di un tempo, e salvaguardando il portafoglio.

Anche le decorazioni in chiesa sono un grande problema, proprio come i centrotavola per il ristorante. Facciamo un passo alla volta: se volete abbellire la chiesa puntate su fiori di stagione, e non recisi (vi costeranno meno, e non verranno certamente importati dall’estero!). Per il ricevimento, invece, potete puntare sulle eterne piante grasse oppure sugli oggetti vintage: oggetti di famiglia, foto incorniciate, candele realizzate con materiali riciclati. La vostra fantasia non conoscerà confini.

Ed ora passiamo alla parte più consistente: il menù. Se avete deciso di organizzare un ricevimento intimo (al massimo 50 persone) potete sempre organizzare un pic nic all’aperto curato nei mini dettagli, e senza lasciare nulla al caso. Se, invece, puntate su un vero ricevimento provate a rivolgervi a qualche cooperativa che propone cibi locali, e a km zero. Infine, il ricevimento porta con sè un classico: gli avanzi. Organizzatevi con vasschette take away, e donate ai vostri ospiti una fetta di torta, oppure una parte del catering avanzato. Nulla deve essere buttato via!

Infine, è ora di spedire le partecipazioni: se i vostri invitati sono molto giovani, potete sempre optare per una partecipazione informale, e spedita via mail. In caso contrario, ricordatevi che le poste funzionano ancora!

Ed ora, godetevi il vostro giorno low cost: anche voi, alla fine, potrete dire “e vissero per sempre felici e contenti”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.