Mediaset verso accordo con Vivendi?

1462989719_mediasetvivendi-581x335L’accordo di vendita di Premium da Mediaset a Vivendi sembrava cosa fatta, ma un repentino passo indietro dei transalpini ha rovinato i piani di Cologno Monzese, avviando una battaglia giudiziaria che si preannuncia lunga ed estenuante. Ebbene, secondo quanto afferma il quotidiano economico finanziario Il Sole 24 Ore, proprio in queste ore si starebbe lavorando a uno schema di accordo in base al quale Mediaset e Vivendi avrebbero il 40 per cento a testa di Premium, mentre il 20 per cento sarebbe in mano a private equity. L’accordo sarebbe valido per un triennio, in maniera tale da portare Premium in pareggio senza dover consolidare le perdite nel frattempo attese. Si attendono, naturalmente, delle conferme in tal senso.

Nella giornata di oggi non sono inoltre mancate alcune altre novità di rilievo per le società quotate in Borsa Italiana. Cominciamo con il ricordare che Autogrill ha recentemente annunciato il perfezionamento dell’acquisizione di Stellar Partners, una società americana specializzata nel retail aeroportuale, per 12 milioni di dollari. L’acquisizione è stata effettuata mediante la propria controllata HMS Host e riguarda 38 punti vendita in 10 scali statunitensi. Al termine dell’operazione, la presenza del gruppo nel canale aeroportuale statunitense sarà rafforzata, ampliando così la sua offerta al settore del convenience retail.

Notizie utili anche per quanto concerne FCA, con il gruppo Fiat Chrysler che archivia i primi nove mesi del 2016 producendo in Italia 764.505 automobili (comprensive dei furgoni della Sevel) e avviandosi così a superare nell’intero 2016 il milione di veicoli (da 927.494 unità del 2015) con un mix di gamma orientata ai segmenti con margini maggiori.

Infine, ricordiamo come Leonardo – Finmeccanica abbia ricevuto dal Brasile cinque ordini per elicotteri AW169 per trasporto executive, confermando la propria leadership sul mercato globale degli elicotteri plurimotore per trasporto executive, con
una quota del 50 per cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.