Permute, un fenomeno in continua ascesa

In periodo di crisi e di Pil che continua a calare, cambiano anche le abitudini degli italiani. Mancano i soldi ed è per questo che sta tornando sempre più in auge il baratto e la permuta. In pratica si effettuano sempre più scambio di oggetti, beni e servizi.

 Grazie alle permute è possibile ottenere beni senza spendere denaro, ma utilizzando altri prodotti come merce di scambio. In questo modo è possibile dare un notevole contributo alla ripartenza dell’economia, disfarsi di oggetti che non servono più ed ottenerne in cambio altri più utili.

barattare

 In un periodo di recessione come quello che stiamo vivendo, non si vende nulla: basta guardare al notevole calo registrato nei negozi e nei punti vendita tradizionali. È sufficiente osservare che nel momento in cui viene inserito un annuncio di vendita su un qualsiasi portale di annunci, su 10 persone interessate, in media 8 propongono di effettuare una permuta.

 Uno dei migliori portali in Italia e leader del settore è permute.it, grazie al quale è possibile scambiare oggetti, prodotti e servizi tra le persone.

 Grazie alle permute sarà possibile ad esempio scambiare un tablet con non ti serve più con uno smartphone, senza bisogno di utilizzare soldi cash.

 Se non disponi di beni da scambiare, è anche possibile offrire un servizio in cambio di un bene o di un altro servizio. Ad esempio ripulire il giardino in cambio di un computer.

 Da sottolineare che è anche possibile accordarsi sullo scambio di due beni e versare la differenza in denaro, nell’eventualità uno dei due risulti di valore di molto superiore.

 Ora non ti rimane che andare a scovare quante cose inutilizzate sono riversate negli armadi o sugli scaffali ed ottenere in cambio un oggetto che desideri senza spendere nemmeno un centesimo!

 Le permute sono oggi un fenomeno che sta riscuotendo sempre più successo in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.