Prezzi dell’acciaio: previsioni per i prossimi 10 anni

I prezzi dell’acciaio potrebbero essere “molto più alti” nei prossimi anni rispetto ai livelli recenti, ha dichiarato la scorsa settimana il CEO di un importante produttore indiano di acciaio. Negli ultimi sette o otto anni, il prezzo medio per l’acciaio laminato a caldo è stato di circa 400 o 450 dollari per tonnellata, ha detto il Chief Executive di Tata Stelle T.V. Narendran.

La media a lungo termine nei prossimi anni sarà probabilmente più di 600 dollari, ha previsto. Venerdì i prezzi erano di 750 dollari in Cina e 850 dollari nel sud-est asiatico.

Mi aspetto che rimanga in quello spazio e in quella gamma – fluttuando naturalmente, ma fluttuando ad un livello più alto di quello che abbiamo visto in passato“, ha poi aggiunto. Narendran ha spiegato che il mercato dell’acciaio sta attraversando diversi cambiamenti, tra cui l’aumento dei costi e l’evoluzione del ruolo della Cina nel mercato.

Gli ultimi 10 anni sono stati dominati dalle esportazioni dalla Cina. Ora, c’è molta più stabilità nel commercio mondiale dell’acciaio”, ha detto.

Al suo apice, la Cina esportava più acciaio di quanto l’India ne producesse, ha dichiarato Narendran. Da allora, le esportazioni di acciaio della Cina si sono dimezzate a circa 60 milioni di tonnellate all’anno, e potrebbero diminuire ulteriormente man mano che il paese persegue i suoi obiettivi di emissioni di carbonio nette.

E per “la prima volta in molti anni“, la domanda di acciaio non è guidata dalla Cina, ha detto ancora Narendran, notando come la World Steel Association preveda che la crescita del consumo di acciaio quest’anno verrà da paesi diversi dalla Cina. “Con il mondo occidentale che investe in infrastrutture, anche questo è positivo per la domanda”, ha aggiunto.

Sul lato dell’offerta, i costi di input sono a “livelli alti e storici” a causa dei prezzi del carbone. I prezzi del minerale di ferro, tuttavia, si sono indeboliti e dovrebbero essere scambiati tra i 100 e i 120 dollari a tonnellata nel lungo termine, ha detto. Sia il carbone che il minerale di ferro sono materie prime usate nella produzione dell’acciaio.

I prezzi dell’acciaio potrebbero anche essere spinti in alto dal crescente costo del carbonio in Europa, ha poi affermato il manager concludendo che “mi aspetto di vedere i prezzi dell’acciaio a un livello molto più alto di quello che abbiamo visto negli ultimi 10 anni, nei prossimi 10 anni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.