Richiedere un prestito INPDAP

L’INPDAP era l’istituto che si occupava, fino al 2013, della gestione degli stipendi e delle pensioni dei dipendenti pubblici. Oggi questo istituto è stato assorbito dall’INPS, che si occupa anche degli ex prestiti INPDAP. Questi prodotti finanziari hanno subito delle modifiche nel passaggio da un ente all’altro, nonostante questo oggi sono particolarmente interessanti per molte persone, soprattutto per quanto riguarda i prestiti personali.

Prestiti personali INPDAP


I prestiti personali INPDAP, detti anche piccoli prestiti, consistono nell’erogazione da parte dell’INPS di piccole somme di denaro ai richiedenti, che ammontano a cifre che possono andare da uno stipendio medio mensile, fino a 8 volte tanto. Per ottenere questo tipo di prestito non è necessario mostrare alcuna motivazione di spesa: si tratta semplicemente di piccoli finanziamenti per avere maggiore liquidità sul conto corrente. La restituzione può avvenire in un lasso di tempo che va da 12 a 48 mesi e la lunghezza di questo periodo è strettamente correlata con l’ammontare del prestito stesso.

Durata del prestito


I piccoli prestiti ex INPDAP sono così regolamentati: il prestito pari a 1 o massimo due volte la mensilità deve essere restituito in 12 rate mensili; pari a 2-4 volte la mensilità deve essere restituito in 24 rate; da 3-6 mensilità andrà restituito in 36 rate. Da ultimo, il prestito di 4-8 mensilità sarà restituito in 48 rate mensili. La rata massima non può superare il 20% dello stipendio totale o dell’assegno pensionistico.

Come si versano le rate


Una volta richiesto il piccolo prestito all’INPS la cifra richiesta sarà consegnata direttamente sul conto corrente su cui viene pagato lo stipendio, oppure in contanti presso gli sportelli delle banche che si occupano di questo tipo di prestito. Le rate per la restituzione saranno direttamente dedotte dallo stipendio. Per questo motivo è impossibile modificare tali rate, saltarne il pagamento o distrarle in qualsiasi maniera.

Come richiedere il piccolo prestito INPDAP


I dipendenti pubblici che necessitano di un piccolo prestito INPDAP dovranno richiederlo direttamente presso l’Ente o l’Azienda in cui sono impiegati. La richiesta verrà conseguentemente riferita all’Istituto previdenziale, che darà la risposta, positiva o negativa, entro un paio di giorni. Dopo una risposta positiva si attendono poche ore per ricevere l’intero ammontare del finanziamento.

Maggiori informazioni


In internet si trovano moltissime informazioni sul prestito INDAP che, soprattutto in questo periodo di crisi, è stato richiesto da moltissimi dipendenti pubblici. Per ottenere ulteriori informazioni su come richiederlo è possibile visitare il sito
prestitiinpdapconvenienti.com/.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.