Sfruttare al meglio la lavastoviglie: trucchi e consigli utili

E’ tanto amata, quanto odiata: stiamo parlando della lavastoviglie. Le donne non possono più fare a meno di lei, mentre gli uomini (solitamente relegati a “svuotarla”) non la sopportano proprio. Ma è davvero un elettrodomestico inutile ed eccessivamente caro? Ecco alcuni consigli pratici per sfruttare al meglio la vostra lavastoviglie.

Prima di tutto, sfatiamo un dubbio comune: è corretto sciacquare i piatti sotto l’acqua corrente prima di riporli all’interno della lavastoviglie? In realtà, questo è un gesto considerato corretto solo se l’elettrodomestico verrà accesso solo alcune ore dopo (o di sera, quando il carico sarà maggiore).

In alternativa è sufficiente togliere i residui del cibo con della carta assorbente oppure con carta da forno. Le posate, poi, vanno sempre posizionate con la “testa” rivolta verso l’alto, ad eccezione dei coltelli affilati. Inoltre, non esiste un modo certo per caricare correttamente la lavastoviglie.

Ognuno di noi, infatti, possiede un modello diverso: è bene, a questo proposito, seguire le indicazioni del costruttore al fine di ottimizzare gli spazi interni. Procediamo a caricare, in linea di massima, le pentole e le stoviglie più pesanti sul fondo, mentre i bicchieri, le tazze e gli utensili meno sporchi sulla parte più alta. Fate però attenzione che le pale siano libere di girare senza intoppi, e che i forellini posti sopra essi non siano otturati da residui di cibo.

Molti preferiscono non utilizzare la lavastoviglie a causa degli aloni bianchi che vengono lasciati sui bicchieri. In realtà, questo non è altro che un residuo di calcare che si può eliminare pulendo i bicchieri con aceto o succo di limone. Tuttavia per evitare che si formino è possibile verificare il livello di sale presente all’interno della lavastoviglie (è bene ricordare di utilizzare quello specifico, e non il normale sale da cucina).

Infine, un piccolo consiglio per risparmiare corrente: accendete la lavastoviglie nelle ore serali, e programmate il lavaggio a 50 gradi, oppure quello economico. In questo modo avrete stoviglie pulite e igienizzate senza troppi consumi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.