Tassi d’interesse, definizione e significato dell’indicatore economico

Tra i principali indicatori economici che sono all’attenzione di tutti gli investitori e degli analisti di mercato, i tassi di interesse acquisiscono certamente un rilievo principale. Ma che cosa sono? Qual è la loro definizione? E come possiamo essere in grado di determinare il valore informativo della pubblicazione dell’ultimo aggiornamento sui tassi di interesse?

I tassi d’interesse sono la percentuale addebitata sui prestiti o pagata ai proprietari dei conti di risparmio. Il tasso d’interesse è fissato dalla banca centrale di un paese e viene poi trasmesso alle banche commerciali e ai consumatori. I tassi d’interesse vengono aumentati per frenare l’inflazione e abbassati per promuovere la crescita.

I tassi d’interesse sono uno dei fattori più influenti per i mercati forex, a causa dell’impatto che possono avere sul valore delle valute. Tassi d’interesse più alti indicano un’economia forte, il che rende gli investitori più propensi a comprare la valuta, il che porta a un aumento dei valori. L’aumento dei tassi d’interesse significa anche un più alto tasso di rendimento per i risparmi nei conti bancari, il che potrebbe incoraggiare le persone a risparmiare invece di comprare investimenti a più alto rischio.

Il contrario sarebbe vero se i tassi di interesse scendessero: la valuta nazionale si svaluterebbe e il basso interesse sui conti di risparmio renderebbe più convenienti gli investimenti a più alto rischio.

Ma allora possiamo dire o meno che i tassi d’interesse sono un buon indicatore economico?

I tassi d’interesse sono in realtà utili come indicatore economico sia principale che secondario. Poiché i cambiamenti dei tassi di interesse tengono conto di un periodo recente di attività economica, sono un indicatore in ritardo per quel periodo. Tuttavia, una volta che la decisione di cambiare un tasso di interesse è stata presa, questo sarà un indicatore principale per il prossimo periodo di attività economica.

Per quanto concerne l’Italia, la politica monetaria sui tassi di interesse è oggi di competenza della Banca centrale europea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.