Torta cocco e limone: i dolci con poche calorie

cake-727854_1920Chi l’ha detto che quando si è a dieta è impossibile mangiare i dolci. Ci sono varie ricette di dolci, torte e dessert con poche calorie per fetta. Leggeri e gustosi permettono anche a chi deve controllare le calorie di mangiare con soddisfazione una bella fetta di torta a fine pasto. Senza ovviamente eccedere ed evitando di anteporre al dolce un pranzo ricco e con mille portate.

La torta cocco e limone

Un esempio classico di dolci a basso contenuto calorico è la torta cocco e limone. Si tratta di un dolce molto semplice da realizzare, che utilizza la farina di cocco secco come principale addensante. Questa farina non solo è ricca di sostanze nutritive, ma anche naturalmente priva di glutine. Una versione super leggera comprende l’utilizzo di amido di mais e di stevia, al posto dello zucchero. Il risultato ha meno di 150 calorie per fetta: stiamo parlando di un dolce saporito, con meno calorie di una qualsiasi merendina del supermercato.

Frutta e verdura per alleggerire i dolci

Sono molti gli espedienti che si possono sfruttare per rendere più leggeri e meno calorici i dolci. Tra questi ricordiamo la possibilità di utilizzare nell’impasto frutta o verdura. Fragole, succo di agrumi, ananas e cocco sono tra i frutti più classici da usare nelle torte. Sono naturalmente dolci ma anche molto leggeri e poveri in calorie. Un impasto con una buona percentuale di frutta risulterà morbido e soffice, senza bisogno di aggiungere eccessive quantità di grassi e di farina. In alcune ricette regionali si usa anche la verdura a tale scopo, in particolare carote e zucchine. Di fatto questi due vegetali hanno un gusto molto delicato, soprattutto se cotti. Aggiunte grattugiate a un impasto di uova, zucchero e vaniglia offrono un buon supporto, ma praticamente zero sapore.

I dolcificanti

Oggi sono disponibili in commercio dolcificanti perfetti per chi desidera preparare torte, biscotti e dolci al cucchiaio, limitando la presenza di zuccheri. Chi non ha la passione per la pasticceria spesso non ci pensa, ma lo zucchero non è solo l’ingrediente dolce delle ricette dei dessert, serve anche come supporto all’impasto. La stevia è solitamente il dolcificante più utilizzato per diminuire lo zucchero in un dolce; infatti è disponibile in versione granulare, da utilizzare in volume e peso simili a quelli utilizzati per lo zucchero. In sostanza non serve modificare in modo eccessivo la ricetta, pur ottenendo un prodotto con molte meno calorie.

Ridurre le porzioni

Certo, i dolci sono ricchi di zuccheri e di grassi; si possono tagliare queste due voci, sostituendola con altro, in modo da ottenere dolci più leggeri. Oppure si può ragionare in modo diverso: si prepara una torta comunque ricca in calorie, in burro, uova e zucchero. Ma la si taglia in fette decisamente piccole, per consumarla a colazione invece che a fine pasto. Il risultato sarà comunque molto soddisfacente e offrirà una quantità di calorie non eccessiva. Mangiare i dolci a colazione lascia poi l’intera giornata per smaltire le eventuali calorie in eccesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.