Tradimento di coppia: meglio il perdono o la rottura del rapporto?

tradimentoPerdonare un tradimento, con ogni probabilità, rappresenta uno dei passi più difficili che la vita possa costringerci a dover compiere. Se la scappatella ci è stata rivelata dal nostro stesso partner o che la si sia scoperta per mezzo di agenzie investigazioni torino, di sostanziali differenze non ce ne sono mica: un tradimento è una sconfitta di coppia ma anche e soprattutto un’offesa alla nostra integrità morale. Anche nei rapporti apparentemente più duraturi, intransigenti e stabili può scappar fuori la possibilità che uno dei due partner sia venuto meno al concetto di fedeltà coniugale, ma quando l’atto finisce effettivamente col concretizzarsi l’altra parte deve o non deve perdonare?

Chiaramente questa è una risposta che solo la persona interessata deve poter prendere in tutta serenità, ma è anche una decisione che prima di venir presa deve aver tenuto conto di diversi elementi. Ad esempio, ci si deve iniziare a chiedere se perdonando l’infedeltà dell’altro si abbiano poi delle concrete possibilità di dimenticare quell’atto; se ci siano, in sostanza, delle opportunità a che il rapporto di coppia torni ad essere vivo come una volta senza che quell’evento ne abbia potuto macchiare per sempre la solidità.

In fondo non ce lo ordina mica il dottore di dover perdonare per forza facendo finta che il tradimento non abbia rappresentato una fonte di dolore per noi stessi, né si può pensare che dopo il perdono saremo costretti a vivere in modo innaturale, soffocando giorno dopo giorno quel benedetto istinto (ove ci fosse) che ci spingerebbe a far saltare per aria anche i muri di casa! Perdonare va bene, e se vogliamo è anche un atto di estrema generosità, ma evitiamo di farlo se poi sappiamo che il rapporto sarà continuamente vissuto sull’onda della tensione: in questo modo rischieremo soltanto di rinviare la rottura della relazione a data da destinarsi. E se tanto ci dà tanto, non è forse meglio farlo in via anticipata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.