Trasloco, consigli utili per affrontarlo senza stress

traslocoSe anche voi come Elisabetta II dovete traslocare e portare i vostri mobili in una nuova casa, la vostra Buckingham Palace nel cuore della Val Padana, seguite i nostri consigli per effettuare un trasloco senza stress.

Certamente si tratta di un evento che richiede molta energia: occorre destreggiarsi tra scatoloni e imballaggi, per alcuni è un trauma abbandonare un appartamento per un altro, per altri è una svolta.

Iniziate stilando una lista di cose da fare e smaltite ciò che è superfluo, che non volete portare con voi nella nuova abitazione. Una soluzione solidale per gli abiti che non si indossano più è quella di darli alle numerose associazioni presenti a Milano che si occupano dei meno fortunati, come la Caritas Ambrosiana. Si prosegue con la chiamata a rapporto della famiglia e la suddivisione dei compiti, utile per gestire la situazione senza andare nel panico.

Se pensate di non essere in grado di sostenere l’entità dello sforzo, il caos e il traffico del capoluogo lombardo, sappiate che ci sono tante imprese specializzate nei traslochi a Milano in modo tale da evitarvi il lavoro pesante.

Nel caso in cui scegliete la soluzione fai da te, contattate amici e parenti disposti ad aiutarvi ed assicuratevi che abbiano mezzi adatti a portare a termine il tutto, oppure affittate furgoni o camioncini.

Successivamente effettuate l’imballaggio con cura e criterio degli oggetti, in questo senso è utile annotare il contenuto all’esterno, munirsi di scatole, nastro da pacchi, film di rivestimento per proteggere stoviglie e qualsiasi oggetto fragile. E’ bene applicare feltrini adesivi sotto i piedi dei mobili per non rovinare il pavimento.

Da tenere in considerazione che bisogna sbrigare alcune pratiche burocratiche, come disdire i contratti di acqua, gas e luce ed inoltrare la richiesta di nuovi contratti per la nuova casa, controllando per prima cosa i contatori. Inoltre è necessario avvisare il Comune e l’anagrafe.

Per le tasse, di cui non ci si libera mai, ci si deve recare di persona oppure mandare una lettera raccomandata all’Ufficio delle Imposte. Se avete sottoscritto abbonamenti a riviste non dimenticate di avvisare del vostro cambio di indirizzo, idem per quanto riguarda la banca, l’assicurazione, il canone televisivo, il condominio, gli istituti scolastici e il datore di lavoro.

Dopo di che non vi resta che dare una festa con i nuovi vicini di casa per iniziare una nuova avventura e stringere rapporti con nuove persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.