Trovare un imbianchino in una grande città

Nelle grandi città, come Roma e Milano, non è sempre facile trovare un bravo imbianchino. Fortunatamente ci sono delle ottime agenzie, come ad esempio http://www.imbianchino.roma.it/, che forniscono bravissimi professionisti. Questo tipo di società riunisce numerosi imbianchini, in modo da poter avere personale a disposizione in qualsiasi periodo dell’anno, per rispondere alle richieste di numerosi clienti.

Informazioni preliminari

Prima di contattare un imbianchino conviene considerare quali siano i lavori che gli si intende richiedere, e anche l’entità degli stessi. È bene quindi verificare le dimensioni delle stanze da dipingere, o anche delle singole pareti. Inoltre è necessario misurare l’altezza degli ambienti, in modo da poter quantificare in modo chiaro il lavoro da svolgere. In genere per poter effettuare un preventivo l’imbianchino dovrà fare un sopralluogo, per poter verificare la quantità di pareti e soffitti da dipingere e lo stato degli stessi.

Cosa può fare un imbianchino

Gli imbianchini si occupano di dipingere le abitazioni, con qualsiasi tecnica si desideri. Possono quindi tinteggiare con una semplice tempera monocroma, o anche utilizzare colori diversi per ogni parete o ambiente della casa; inoltre molti imbianchini sono esperti anche di tecniche particolari, come lo stucco veneziano o anche dell’utilizzo dei diversi smalti vinilici oggi in commercio. Gli imbianchini si occupano anche, molto spesso, della rimozione e della posa della carta da parati.

Cosa è compreso nel preventivo dell’imbianchino

Quando si trovano dei preventivi di massima, sulle riviste o sui siti internet, in genere sono intese solo le opere di imbiancatura, utilizzando una vernice acrilica o a tempera. Il preventivo prodotto dopo un sopralluogo invece in genere contiene una chiara descrizione di tutte le operazioni che si dovranno svolgere in casa e le tipologie di materiale utilizzato. In ogni caso, per fugare qualsiasi dubbio, conviene chiedere chiarimenti all’imbianchino stesso, per capire se i lavori di spostamento dei mobili dalla casa e di pulizia finale sono a suo carico, o se invece si devono considerare a parte. In ogni preventivo sono già di solito comprese le ore di lavoro del personale, il materiale da utilizzare: vernice, nastri di carta e tessuti per proteggere i mobili, gli interruttori e le parti da non dipingere, pennelli, rulli e solventi vari. Spesso la vernice non incide in modo massiccio sul preventivo, conviene però valutare i diversi tipi di pitture decorative, che possono risultare molto costosi. Si può chiedere all’imbianchino di verniciare anche i termosifoni e gli infissi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.