Al cinema con The Program, il Piccolo Principe e il ritorno di Mary Poppins

Tutti al cinema con tante pellicole davvero interessanti. Iniziamo con il film diretto da Stephen Frears, dedicato alla vita di Lance Armstrong, e dal titolo The Program. Ma come dimenticare il Piccolo Principe e l’eterna Mary Poppins? Ecco cosa succederà nei prossimi mesi.

Iniziamo proprio con The Program: la pellicola è uscita lo scorso 8 ottobre, ed ha fatto molto discutere. Non solo perchè racconta la vita di un campione sportivo dalla fama alla discesa verso gli inferi, ma anche perchè spiega quello che è stato definito come “il più grande programma di doping mai studiato nel ciclismo internazionale”.

Avete capito bene: Lance Armstrong, insieme al medico italiano Ferrari, aveva ideato un programma dopante davvero sofisticato e difficile da comprendere…almeno in apparenza. Il regista, con questa pellicola, ha voluto esplorare i due volti del protagonista. E se lo stesso Frears si è rifiutato di interpellare Lance Armstrong, mentre l’attore che lo ha interpretato (Ben Foster) lo ha cercato invano.

Passiamo, poi, ad un cartone animato che ha fatto commuovere schiere di bambini (e non solo): dopo essere stato presentato ufficialmente al Festival del Cinema di Venezia, il Piccolo principe è pronto a far sciogliere ancora a partire da gennaio 2016.

Ebbene sì: il cartone tornerà in una nuova versione nelle sale cinematografiche, e vanterà doppiatori italiani di grande rispetto. Infine, un’ultima novità: dopo conferme, smentite e nuove indiscrezioni, pare sia certo il ritorno di Mary Poppins.

Questa volta, nei panni della tata più strana, e magica, al mondo, ci sarà Anne Hathaway, mentre Julie Andrews e Dick van Dike daranno un piccolo cameo. La storia dovrebbe essere ambientata 20 anni dopo il primo capitolo che, ricordiamo, risale a ben 51 anni fa.

Allora, la pellicola portò molta fortuna a Julie Andrews: sarà lo stesso anche per Anne Hathaway? In realtà, le premesse non sono molto buone: The Guardian ha stroncato questa nuova operazione, ma si attende il parere del pubblico in sala…quando la pellicola uscirà, si intende!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.