Come utilizzare lo spray al peperoncino

Lo spray al peperoncino è una delle ultime armi da difesa ritenute legali. Grazie al decreto ministeriale n. 103 del 2011, questa piccola bomboletta può aiutare molte donne a sentirsi più sicure e protette. Tuttavia, è importante in fase di acquisto fare attenzione e determinati dettagli: vediamo quali sono.

Prima di tutto, è bene controllare che sulla bomboletta siano segnalati gli ingredienti, la ditta produttrice e la dicitura che ricorda che si tratta di un’arma di autodifesa. All’interno dello spray troviamo un estratto del peperoncino di Cayenna, e questo è contenuto in misura non superiore al 10%. Non solo, la dimensione della bomboletta non deve superare i 20ml.

Sebbene la sua vendita sia libera, è importante che lo spray antiaggressione non venga acquistato da soggetti con età inferiore ai 16 anni. Di conseguenza, possiamo comprarlo su internet, in commercio oppure in armeria.

Un altro dettaglio da tenere bene a mente è il suo utilizzo: quando lo acquistate controllate che sia presente la chiusura di sicurezza (in caso si azioni involontariamente), e fatevi spiegare bene le sue funzionalità. In genere, lo spray al peperoncino neutralizza l’aggressore per circa 20 minuti: durante quell’arco di tempo, la vittima può scappare opure chiedere aiuto.

Lo spray al peperoncino provoca irritazione agli occhi, problemi respiratori,e difficoltà di coordinazione dei movimenti.Non si tratta di danni permanenti, ma solo momentanei proprio per aiutare la vittima a fuggire.

Insomma, lo spray al peperoncino è ottimo per l’autodifesa personale. Proprio per questo motivo è consigliabile tenerlo semrpe a portata di mano, e non certo buttato a casaccio nella borsa delle donne (che, si sa, è perennemente piena di oggetti). Il suo recupero, in caso di aggressione, deve essere immediato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.