Installare un condizionatore

In commercio esistono diversi tipi di condizionatore, anche se, in linea generale, li si può raggruppare in due categorie: quelli fissi e quelli portatili. Premettendo che per la scelta del condizionatore più adatto in casa conviene fare una serie di valutazioni, che riguardano la specificità del luogo, ogni tipo di condizionatore ha pregi e difetti particolari, che lo rendono più o meno adatto.

Il condizionatore portatile

I modelli portatili di condizionatore sono sicuramente molto pratici, perché si possono posizionare nella stanza in cui serve abbassare la temperatura, senza bisogno di impianti o di installazioni varie. Il modello che si preferisce si acquista e lo si può subito utilizzare, senza spese aggiuntive. In genere il costo non è molto elevato e si può comprare questo tipo di condizionatore anche per la casa al mare, o volendo se ne possono acquistare anche più di uno. La spesa di esercizio è media e non ci sono particolari controindicazioni. Il problema principale sta nel fatto che questi modelli in genere consentono di raffreddare una zona contenuta della casa, di solito una singola stanza. Quando il caldo è eccessivo e non si riesce a dormire a spesso più pratico avere un impianto di condizionamento per ogni ambiente.

Condizionatori fissi

I condizionatori fissi sono costituiti da una o più unità posizionate all’interno della casa, collegate al motore, che rimane all’esterno. Sono apparecchiature molto efficienti, che permettono di raffreddare e deumidificare ampie zone della casa. Molti modelli permettono anche di riscaldare gli ambienti, divenendo adatti per la completa climatizzazione dell’appartamento, in ogni stagione dell’anno. Per poterli utilizzare è necessario effettuare una corretta installazione, per la quale è importante contattare elettricista roma easy, una ditta in grado di offrire un servizio completo di installazione e di gestione dell’impianto di condizionamento. Perché il condizionatore funzioni sempre in modo corretto è infatti opportuno eseguire anche la corretta manutenzione, che andrebbe fatta almeno annualmente, per controllare la presenza di perdite nel circuito e per pulire i filtri interni.

Quanto costa un condizionatore

Il costo del condizionatore dipende da una serie di fattori, tra cui la potenza, le dimensioni dell’appartamento da raffreddare, il tipo scelto. In genere non si tratta di cifre eccessive, anche se dipende molto dalla marca e dal modello. A questa cifra si deve aggiungere la manodopera per l’installazione e una piccola quota per i controlli annuali, che però permettono di avere un condizionatore sempre in perfetto stato e di prevenire i guasti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.