I migliori giochi per consolle e computer degli anni ‘80

Sono tantissimi i nostalgici, che ancora oggi desidererebbero giocare ai vecchi giochi per consolle, buona parte dei quali erano disponibili solo nelle, ormai scomparse, sale giochi. Si possono trovare recensioni di numerosi giochi su insertcoin, un sito che tratta esclusivamente questo argomento.

Come giocare ai vecchi giochi sul computer di casa

Le recensioni dei vecchi giochi altro non fanno che far trovare la voglia di battere il record di quando eravamo alle medie. Fortunatamente alcuni titoli sono ancora disponibili, grazie ad alcuni emulatori. I vecchi giochi erano fatti per girare su machine che oggi sono praticamente preistoria, perché dirle obsolete sarebbe semplicemente un eufemismo. Per questo motivo gli emulatori non permettono di giocare a qualsiasi vecchio titolo: alcuni girerebbero comunque in modo eccessivamente veloce, rendendone difficile l’effettiva fruizione.

Come organizzarsi

Il metodo migliore per giocare ai vecchi titoli, come Sonic o Mario Bros, consiste nel cercare dei siti che permettano di giocare in rete; in questo modo non side ve scaricare nessun software. È possibile trovare un buon numero di titoli e non è necessario essere degli smanettoni per iniziare a giocarci.

Prepararsi senza troppe aspettative

Spesso le cose di cui si ha un bel ricordo, quando le si riprova non danno tutte le soddisfazioni che ci si poteva attendere. Del resto i ricordi non sono statici, ma tendono ad essere modificati dalle nostre aspettative. Ciò che rende un gioco indimenticabile è spesso il periodo storico della nostra vita in cui lo abbiamo giocato: la vicinanza del nostro migliore amico, ad esempio, o il fatto di essere giovani e spensierati. Chiaramente quando si ritrova finalmente, dopo vari decenni, il gioco che si amava da bambini non si può pretendere di provare le stesse sensazioni di allora. Del resto molti dei giochi datati hanno una grafica che oggi è stata del tutto superata da quella dei principali titoli disponibili sul mercato. In molti casi le dinamiche di gioco sono poco coinvolgenti e, dopo pochi minuti, ci assale la voglia di tornare al titolo nuovo. Questo comportamento è del tutto normale, l’importante è evitare di caricare il vecchio gioco di un’eccessiva quantità di aspettative e desideri, cercando di considerarlo per quello che è. Del resto da bambini magari ci piaceva tantissimo giocare anche a nascondino, mentre a 30-40 anni difficilmente lo facciamo con lo stesso piacere. Se visti come un passatempo e un dolce amarcord, allora anche i vecchi giochi possono divertire ancora oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.