Perché andare in crociera è una buona idea

La crociera spesso viene identificata come una vacanza per ricchi annoiati, che si chiudono in una nave, si mettono in fila, fanno le scale per scendere, comprano dei souvenir da negozietti che li spennano nelle città turistiche più care del mondo e risalgono, in un ciclo di noia e poco divertimento. È una visione che ormai possiamo definire assolutamente superata, in quanto le crociere da anni si sono sempre più specializzate, grazie alla costruzione di grandi navi impostate sul divertimento e l’intrattenimento, oltre che sulla comodità.

È vero che ci sono dei contro: i principali sono dovuti al fatto che la nave, per quanto possa essere grande, è comunque uno spazio angusto nel quale ci si può ritrovare in 3000 escludendo il personale che è numeroso. La sensazione di claustrofobia può risultare devastante per chi ne soffre. Però non si fanno file immense come una volta: una grossa nave da crociera come una di quelle varate da MSC o Costa negli ultimi tempi, non ha meno di 20 sale ristoranti o quattro grandi piscine. Tutto è organizzato per eliminare al meglio gli svantaggi, che comunque si trovano anche in una vacanza tradizionale, a terra. Lo stesso assembramento di gente può portare malattie e ci si può trovare male con qualcuno incontrato a bordo. Ma in generale ci sono molti risvolti positivi.

Ad esempio il viaggio. La crociera è un viaggio e spesso si dice che questo conti più della destinazione. Nella crociera il viaggio è importante, è un’esperienza. Il mare è un elemento che per la sua vastità, atmosfera, particolarità tende a rendere umili. Si respira un’aria diversa, ci si sente immersi in una natura ostile, ma in qualche modo nostra. Il senso dell’avventura, non appena mettiamo piede in una nave, è immediato e questo fatto non può essere trascurato. La destinazione poi riguarda belle città turistiche, di mare, che spesso hanno una grande storia. Una crociera nel Mediterraneo, per quanto sia il mare che ci circonda, consente di ammirare posti come Barcellona, Napoli, Cagliari, Pisa, Le Cinque Terre, Venezia, Atene, Istanbul, gli arcipelaghi del Mar Egeo, la Sicilia, la Sardegna, le isole minori in Spagna e in Italia. Solo per fare un elenco. In crociera in posti meno caldi si possono visitare i fiordi della Norvegia o addentrarsi nei fiumi navigabili dell’Europa settentrionale, scoprendo le città interne dell’Olanda, della Germania o grandi capitali culturali come Amsterdam, Amburgo, Stoccolma, Copenaghen.

Un altro enorme vantaggio è dato dal fatto che le crociere sono in formato all inclusive. Esse consentono di ottenere benefit a bordo che riguardano la cura del corpo, l’intrattenimento, il divertimento, il fitness, spettacoli dal vivo e giochi e animazioni per i più piccoli. Il tutto senza spostarsi minimamente e fare e disfare i bagagli, a prezzi sempre più accessibili. Un buon modo per partire in crociera è quello di prenotare online, scegliendo portali affidabili come www.lecrociere.net che vi consentono di programmare senza problemi la prossima vacanza per i mari più belli del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.