Perché vengono le blatte?

blatteUna domanda che sembra interessare e ricorrere fra le persone che vogliono sapere perché vengono le blatte. Ma prima di scoprire come e perché, facciamo una premessa per capire cosa sono le blatte.

In Italia esistono tre diversi tipi di blatte:

  1. la blattella germanica,
  2. la blatta orientalis, nota come ‘scarafaggio’,
  3. la Periplaneta Americana, la blatta più grande con le ali.

Tutte e tre le blatte si trovano in Italia, ma l’ultima è più comune nelle regioni del sud Italia.

Di qualsiasi tipo di blatta si tratta non importa, ci si trova comunque di fronte ad un infestante insidioso, che comporta delle conseguenze visto che le blatte sono insetti infestanti noti perché molto sporchi e responsabili della trasmissione di malattie.

Le blatte si alimentano di residui proteici, vivono e si riproducono in luoghi caldi e umidi dove avviene una riproduzione batterica notevole e dove avviene il loro ciclo riproduttivo, deponendo uova come gli altri insetti.

Una caratteristica delle blatte è il loro fastidio e “paura” della luce, letteralmente rifuggita e odiata. Per questo motivo è più facile incontrare le blatte di notte, quando escono e vanno in giro per cercare cibo.

Le blatte non si radunano in una vera e propria casta ma cooperano per la distribuzione del cibo alla colonia. Il cibo viene passato in tre diversi modi, ma non è questo il luogo dove approfondire un argomento per altro molto poco invitante alla lettura.

Le blatte si insinuano nelle abitazioni passando per le tubature della fognatura o attraverso delle piccoli fessure. Per quale motivo si avvicinano ed entrano nelle case? La loro ricerca riguarda essenzialmente il cibo. Le blatte ricercano continuamente cibo e uno degli ambienti più frequentati è proprio la cucina. Anche il bagno però, dove si trovano scarichi e acqua, altra fonte di approvvigionamento.

Per capire che ci sono le blatte in casa possiamo osservare la presenza di loro escrementi, ovvero piccole palline di colore marrone.

Per evitare di essere infestati dalle blatte, possiamo adottare delle misure preventive: eliminazione dei residui di cibo che possono attirare gli scarafaggi; una pulizia molto approfondita di ogni ambiente, curando l’igiene di cucine e bagni.

Se questi accorgimenti non fossero sufficienti a tener lontane le blatte, possiamo intervenire con altri metodi

Tre rimedi per eliminare le blatte:

  1. uso di trappole per la cattura;
  2. preparazione di soluzioni con cibo velenoso;
  3. uso di insetticidi e/o disinfestazione.

Agire direttamente alla fonte, ovvero nel punto di trasmissione, serve a sbarrarne l’ingresso. Il loro canale di diffusione più popolare è rappresentato da scarichi e prese di ventilazione. Quindi è bene controllare sotto i mobili e il lavello, dietro il frigorifero e gli elettrodomestici per controllare l’eventuale presenza delle blatte.

Per una disinfestazione da blatte potete visitare il sito web http://disinfestazioni.milano.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.