S.o.s. salute: ecco i sintomi da tenere sotto controllo

Ci sono sintomi fisici a cui diamo scarsa importanza. Altri, invece, ci fanno drammaticamente allarmare. In realtà, qualsiasi elemento può farci capire cosa ci sta dicendo il nostro corpo. E’ importante, quindi, ascoltarlo e osservarlo attentamente per capire quali sono i sintomi da sottovalutare, e quali invece quelli da approfondire.

Iniziamo con l’analizzare la nostra pelle: vedete delle macchie scure? I nei, o le macchie appunto, sono un segnale evidente che qualcosa potrebbe non funzionare correttamente. Effettuate un check up completo presso il vostro dermatologo, al fine di avere sempre la situazione sotto controllo.

Attenzione anche ai capelli: se avete troppi capelli bianchi prima dei 40 anni potreste avere problemi di diabete. Se, invece, vi mancano le sopracciglia laterali, o avete i capelli troppo fini, allora potreste dover affrontare problemi di ipertiroidismo.

Palmi delle mani rosse? Allora vi consigliamo qualche esame al fegato, mentre se avete sempre i piedi freddi è bene fare un check up sulla vostra circolazione.

Fate attenzione anche alle labbra screpolate. Questo piccolo, ed insignificante sintomo, può voler dire che state affrontando una evidente carenza di zinco, oppure un’infezione fungina. Infine, se il collo vi si gonfia, potreste dover affrontare qualche problema di ipertiroidismo.

Come avete notato si tratta di semplici disturbi. Chiunque, normalmente, gli ignorerebbe! Ciò non significa che al primo dolore dovete correre in ospedale. Tuttavia, è bene prestare attenzione a ciò che il corpo vuole dirci. I segnali che ci manda sono davvero tanti.

Ovviamente, non è semplice interpretarli tutti. Tuttavia, c’è solo un’unica strada da intraprendere: prestare attenzione a ciò che realmente il corpo vuole dirci per evitare possibili complicazioni future. Se vi state domandando come stare sempre bene, ricordatevi che non esiste un’unica risposta.

Di sicuro è importante dormire almeno 7 ore a notte, bere due litri di acqua al giorno, effettuare un po’ di sport e dedicarsi momenti di relax. Belle parole che, però, si scontrano con i ritmi frenetici. Ciò che conta, però, è ascoltare il proprio corpo alla fine della giornata. Questo sarà più che sufficiente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.